Baucina al Borghi dei tesori fest

Baucina parteciperà al “Borghi dei tesori fest”, la prima edizione del festival dei Borghi di Sicilia organizzato da Le Vie dei tesori

Il motto del #borghideitesorifest, a cui #Baucina prenderà parte i prossimi 28 e 29 agosto e 4 e 5 settembre, è “i borghi siciliani svelano i loro tesori” e proprio questo è quello che farà Baucina nei giorni del festival. Ecco quindi quali saranno i gioielli che il nostro borgo offrirà ai visitatori.

Domina sul tessuto urbanistico baucinese ed è la prima cosa che si nota appena si giunge ai piedi del paese. È la Chiesa Madre dedicata a Santa Rosalia che con il suo stile a metà fra neoclassico e barocco lascia tutti senza parole con le gemme che la compongono.

Altro tesoro è la chiesa del Collegio di Santa Maria del Lume che non può portare che a parlare di Santa Fortunata ma anche della vita conventuale. È un posto pieno di storia e pieno di storie che saranno raccontati ai visitatori. La prima sarà una storia di fede e tradizioni e cioè il racconto di quella che a Baucina è la Santa per eccellenza. Per parlare del culto a Santa Fortunata sarà possibile visitare la Confraternita di Santa Fortunata dove sarà si potrà osservare la grande vara attorno a cui si riuniscono ogni settembre migliaia di cittadini e osservare una mostra dedicata al corteo storico che viene allestito per parlare della martire romana venerata a Baucina.

Ma il coupon che porta al Collegio sarà l’occasione per un altra visita: l’apertura straordinaria del giardino delle suore collegine e dei locali collegati. Sarà un’occasione più unica che rara per conoscere la grande fabbrica che prima garantiva vitto e alloggio alle monache e alle educande. Non può mancare poi Il presepe Meccanico di Baucina, una straordinaria opera di artigianato e passione che fa rivivere la nascita del bambinello nella riproduzione di un paesaggio siciliano in cui sono riprodotti meccanicamente tutti i gesti dei mestieri tradizionali.

Altro punto di interesse sarà l’ecomuseo del Grano e della cultura locale che consisterà nella visita a tre siti d’interesse che faranno conoscere ai visitatori come il battere del ciclo del grano sia anche il battere del tempo della vita sociale che si esprime nei riti religiosi.

Culmine di questo percorso sul grano sarà la realizzazione del #cuddiruni, un’esperienza di produzione culinaria oltre che per il gusto che darà l’assaggio.

Si conclude con un’ultima esperienza: una passeggiata fra la valle del Selcia e la dorsale del monte Cane, una passeggiata a numero chiuso che farà godere del paesaggio baucinese al volgere del tramonto, quando il sole rende rosse le montagne, e che culminerà con una “arrustuta” di salsiccia locale.

Insomma, sarà un’offerta densa e piena di curiosità. Cosa rimane da fare? Andare sul sito de Le Vie dei Tesori e prenotare i coupon per visitare Baucina per il festival dei #borghideitesori

https://leviedeitesori.com/baucina/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *